La valigia dell’attore…

A Firenze pioveva quel giorno, di quelle piogge fitte e sottili dove le gocce sembrano quasi impalpabili ma che se ci cammini sotto  ti bagni come se fossi stato travolto da un acquazzone…

Pioveva, lo ricordo bene, perchè per arrivare a casa vicino Ponte da Verrazzano fui costretto a fermarmi in un bar per non bagnarmi completamente; ordinai il mio caffè “americano” e mi sedetti al tavolo dietro la vetrata che dava sulla strada guardando fuori nell’attesa, e sperando, che quel ticchettio di gocce passasse rapidamente…

il caffè arrivò, e mentre lo gustavo pensando ai miei amici, cultori dell’espresso italiano, che mi vedevano come un alieno quando bevevo quello che loro definivinano “intruglio” e non caffè, dalla radio dentro al locale partì questa canzone; solo allora vidi il barista che faceva segno alla persona che stava alla cassa indicando uno dei tavoli più avanti del mio, indicava anche senza troppa discrezione l’uomo seduto di spalle che era intento a leggere un libro sorseggiando il suo cappuccino…

tutto durò pochi istanti, perchè luomo oggetto di quelle malcelate attenzioni si alzò e guardando in faccia il barista con un sorriso disse :”si sono io, non sono un sosia”, eaccennò due strofe di quella canzone mettendoci dentro un’emozione percebile a distanza, fu a quel punto che riconobbi Alessandro Haber che questa canzone, scritta da De Gregori proprio per lui, l’aveva cantata qualche anno prima che De Gregori la inserisse nel suo album…

Le canzoni sono veicolo di ricordi…portano emozioni…nascondono le nostre lacrime e le nostre gioie…sono pezzi della nostra vita…anche solo per una strofa che è rimasta nella nostra memoria…

“Abbiam lasciato soltanto un momento, La nostra vita di là, Nel camerino già vecchio, Tra un lavandino ed un secchio, Tra un manifesto e lo specchio…”

 

Annunci

2 thoughts on “La valigia dell’attore…

  1. Belli i tuoi racconti. Scorrono ed entrano nei pensieri, si fanno posto e si incastrano egregiamente alle mie emozioni, come una chiave nella sua serratura. Grazie

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

newvideos31

Happy birthday to you :)

nonsolobiancoenero

La vita è un’enorme tela: rovescia su di essa tutti i colori che puoi (Danny Kaye)

nuvolettablublog

Racconterò solo bugie. E l'unica verità è che è tutto falso...

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

L'Irriverente

"Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi" [Robert Oppenheimer]

Il mio giornale di bordo

Il Vincitore è l'uomo che non ha rinunciato ai propri sogni.

Sartago Loquendi

«Fritto misto» di parole, pensieri, poesie

Il suono della parola

dedicato a Guido Mazzolini

f64Uncensored

La naturale libertà della bellezza.

Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

Je laisserai le vent...

... Camminando per la Via ...

Photoworlder

Il mio scopo principale è viaggiare, eternamente nomade.

[In fondo a Sinistra - Il Blog]

Riflessioni politiche per inguaribili ottimisti

Emozioni in immagini

Le cose sono unite da legami invisibili. Non puoi cogliere un fiore senza turbare una stella. (Galileo Galilei)

CiscoAlex Il Visionario

In remoti angoli di oscurità, alberga sempre uno sperduto paradiso...

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Di sensazioni, luci, colori...

Appunti di Natura quotidiana

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

MU.SA.

Laboratorio di pensieri fotografici. Tutto fotografia.

nontiscordaredime

- scatti, esperienze & impressioni

Barbara Picci

Il blog di Barbara Picci

LEANNE COLE

Fine Art Photographer ~ Daring to be Different

Photofocus

education and inspiration for visual storytellers

Giuseppemerlino's Blog

ASTRONOMIA, SCIENZA, RELIGIONI, ESOTERISMO, FILOSOFIA

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Il mio click

le persone non vanno mai sottovalutate

Il Giornale Letterario

Recensioni e novità del panorama letterario

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: