Rock and roll never die…

Se penso a quante volte l’ho letto sui libri di musica, ritrovato nelle canzoni come la bellissima “my my hey hey” di Neil Young, quante volte l’ho scritto, inconsapevole o consapevole “danneggiatore”, sui banchi di scuola, sui muretti dove ci si fermava da ragazzi con le “comitive”, nei diari da rockettaro dove si raccoglievano foto e articoli su tutto ciò che fosse musica…tutto ciò che fosse rock…

ricordo cataste di “rockerilla“, “mucchio selvaggio” e “rockstar” tutte ordinate nella mia stanza che concedevano poco posto a qualsiasi altra pubblicazione…libri di scuola e università compresi;

e poi ad accompagnare le giornate c’erano loro quei “vinili” a 33 e 45 giri che testine sempre più consunte dall’uso mettevano a dura prova anche se incise in quei solchi a cantare erano voci eccelse…

e poi quell’immaginato diventava realtà quando si riusciva a vedere un concerto e così è stato per Bruce Dickinson, Ian Gillan, Jim Kerr, Jack Bruce, Dave Gahan, Robert Smith, Bono, Sting, Jeff Buckley, Siouxiee…e molti altri.

e insieme ai ricordi c’erano i desideri, quelli irrealizzabili da rockettaro convinto, incontrare il proprio idolo, restare dietro il backstage sperando di vederlo da vicino anche solo per un attimo…

Con il Duca Bianco è stato come scontrarsi con un fulmine sin da subito, che è esploso con il film “Christiane F. – Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino” nel 1981 dove oltre alla colonna sonora Bowie appariva in un concerto con Heroes…

Da allora le sue canzoni erano sempre presenti nelle colonne sonore registrate su cassetta dall’impianto stereo di casa, o venivano cantate insieme ad altre nelle serate estive con la chitarra sulla spiaggia…

Il mio “idillio” rockettaro fu completato con il concerto a Firenze, quel lontano 9 giugno 1987 dove Bowie non cantò (purtroppo) Space oddity, Life on mars, Starman o Ziggy stardust lasciando il posto a canzoni più recenti e, forse, meno belle, ma senza farci mancare “Heroes” per fortuna…

Fu così che restammo lì fino all’ultimo faro che si spegneva nello stadio comunale di Firenze (uno dei motivi per cui bendico ancora la mia scelta di andarci a studiare)…

anche noi eravamo stati Eroi per una notte…

Ecco, io il Duca Bianco voglio ricordamelo così, con quell’aura intorno da alieno precipitato sulla terra…

E mentre il paradiso dei rocker concede un posto ad un altro grande della musica io penso che lì da qualche parte in quello strano cielo proprio adesso Kurt Cobain lo sta invitando a suonare e cantare insieme “the man who sold the world”  mentre gli angeli (e i demoni) stanno ad ascoltare in silenzio religioso (o demoniaco)…

bye WHITE DUKE rest in peace…

e Kurt oggi suona per te…

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

newvideos31

Happy birthday to you :)

nonsolobiancoenero

La vita è un’enorme tela: rovescia su di essa tutti i colori che puoi (Danny Kaye)

nuvolettablublog

Racconterò solo bugie. E l'unica verità è che è tutto falso...

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

L'Irriverente

"Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi" [Robert Oppenheimer]

Il mio giornale di bordo

Il Vincitore è l'uomo che non ha rinunciato ai propri sogni.

Sartago Loquendi

«Fritto misto» di parole, pensieri, poesie

Il suono della parola

dedicato a Guido Mazzolini

f64Uncensored

La naturale libertà della bellezza.

Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

Je laisserai le vent...

... Camminando per la Via ...

Photoworlder

Il mio scopo principale è viaggiare, eternamente nomade.

[In fondo a Sinistra - Il Blog]

Riflessioni politiche per inguaribili ottimisti

Emozioni in immagini

Le cose sono unite da legami invisibili. Non puoi cogliere un fiore senza turbare una stella. (Galileo Galilei)

CiscoAlex Il Visionario

In remoti angoli di oscurità, alberga sempre uno sperduto paradiso...

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Di sensazioni, luci, colori...

Appunti di Natura quotidiana

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

MU.SA.

Laboratorio di pensieri fotografici. Tutto fotografia.

nontiscordaredime

- scatti, esperienze & impressioni

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Barbara Picci

Il blog di Barbara Picci

LEANNE COLE

Fine Art Photographer ~ Daring to be Different

Photofocus

education and inspiration for visual storytellers

Giuseppemerlino's Blog

ASTRONOMIA, SCIENZA, RELIGIONI, ESOTERISMO, FILOSOFIA

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Il mio click

le persone non vanno mai sottovalutate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: